Laura Stringhetti

LAURA STRINGHETTIFormazione Artistica: diplomata a Liceo Artistico di Treviso sezione Accademia, ha frequentato la Scuola Internazionale di grafica con i maestri Licata, Andreas Kramer, Giorgio Teardo, Scuola di web-design presso infoworld di Milano, è stata allieva anche di Enzo Gadioli . Negli ultimi anni sta lavorando come interiordesigner e collabora con famose vetrerie di Murano tra le quali Cenedese, storica fabbrica muranese.

Mostre e Rassegne d’Arte: dal 2001 al 2017 partecipa a diverse Expo Art tra queste: Expo Art Padova, Expo Art New York al Javits Convention Expo Art di Udine etc. Espone in diverse collettive e Biennali sia è in Italia che all’ estero: Milano, Venezia, Dusseldorf etc. Premi e onorificenze principali: 2004 Primo premio Biennale del miniquadro a Ferrara; 2007 premio e selezione Reciclo ad Arte mostra Internazionale organizzata dal Comune di Venezia . Dopo la Scuola d’ Arte, Laura Stringhetti ha frequentato la Scuola Internazionale di progettazione grafica. Studente di Licata, Kramer, Teardo, Gadioli con cui lavora ancora oggi. Nel suo atelier di Mestre, Venezia, Laura con diversi mezzi e materiali effettua vari esperimenti. Le sue opere sono state esposte presso l’Art Expo di Padova e Udine, il Javits Convention Center di New York, oltre che in mostre internazionali a Venezia, Milano, Dusseldorf. In programma un nuovo lavoro sulla fotografia ed altre esposizioni internazionali e continua la collaborazione con vetrerie di Murano come artista del vetro, sodalizio che dura da quasi un decennio. Nel 2004 ha vinto il primo premio alla Biennale Mini Quadro a Ferrara, e nel 2007 il premio al “Reciclo ad arte ” ( “Riciclaggio Art”), una mostra organizzata dal comune di Venezia. Ultimamente, ha lavorato sulla pittura con “Cin-eros”, una serie di ritratti che sono un omaggio ai suoi film più amati. Totò, Charlie Chaplin, Sofia Loren, Anna Magnani, Penelope Cruz diventano maschere che emergono da uno sfondo nero. Laura si impossessa dei loro volti e li trasforma con una manipolazione cromatica. Alcuni dei dipinti con situazioni erotiche piuttosto esplicite sono state considerate troppo dure per essere esposte in una mostra Laura ha risposto con una colata di inchiostro nero che ha reso i composti più interessanti. In questo omaggio ai miti del cinema, la Stringhetti aggiunge al suo lavoro un pizzico di ironia e divertimento. Presente in prestigiosi annuari di Arte Moderna e contemporanea “Artista dalle mille idee e dalle mille qualità Laura Stringhetti si presenta al grande mondo dell’arte con una irruenza irrefrenabile per le sue molteplici attitudini artistiche: in tutte si può leggere una indubbia sensibilità e più importante forza segnica, attualmente sta lavorando e collaborando come designer con famose vetrerie di Murano alternando varie discipline: pittrice, grafica, fotografa, webdesigner e videomaker.

Per Galleria in Galleria Laura Stringhetti esporrà il quadro intitolato “La Rinascita” e il quadro intitolato “Alzheimer” e “opera@gioco” che farà interagire il pubblico con l’opera stessa e  sarà introdotta da un ballerino classico.