Dall’Estremo Oriente al Medio Oriente

Dai manga giapponesi di VeneziaComix il nostro viaggio virtuale continua con i disegni delle opere con motivi orientali di Manuel Cecchinato Posadas e prosegue con le opere in ceramica realizzate con tecniche giapponesi e le icone, i mosaici, le miniature del Circolo pittura dellassociazione Sorci Verdi che si ispirano al Medio Oriente. Tutti gli artisti saranno presenti dalle 16.00 in via Rosa a Mestre.

Manuel Cecchinato Posadas esporrà opere in china e grafite su carta, due disegni di 120 cm e altezza 50 cm e altre opere in misura formato A3. I disegni delle opere esposte richiamano motivi orientali secondo elementi botanici e con un legame a moduli segnici ideogrammatici immaginari. Ciò che guida tale ricerca é il rapporto tra gesto equilibrio spazio.

Manuel Cecchinato Posadas si è laureato in Filosofia con una tesi di Estetica musicale, sulla spazialità dell’ascolto nel Prometeo di Luigi Nono (Università di Padova). Ha fatto studi di composizione ed è attivo come video artista e compositore. Ha all’attivo diverse composizioni musicali in iterazione con il mondo delle immagini. Alcuni dei suoi lavori fanno capo allo studio delle opere visive di Guy Debord: “ONIRICAM- for Guy Debord & Walter Benjamin” (2006 – 2007); altre ricevono gli influssi degli studi sul paesaggio sonoro: “L.E.E.D.D. – L.ast E.lectric E.vening D.ust D.ance” (2004); “Frammenti dai mondi perduti” (2003).
Ha tenuto diversi seminari di studio presso l’Università di Udine nei corsi per Tecnico Audiovisivo Multimediale. Si é occupato del rapporto suono cinema. Ha lavorato attorno al tema del paesaggio sonoro nel cinema di Michelangelo Antonioni, Andrej Tarkovskij, Jacques tati, Wim Wenders ed altri registi. In merito ha collaborato con la Facoltà di Design e Arti Università IUAV Venezia Laboratorio Multimedia.
Ha fatto studi di audiopsicofonologia in relazione al metodo Tomatis per la musicoterapia. I suoi studi filosofici lo portano a sperimentare propriamente il tema dell’ascolto in relazione alla pratica della consulenza filosofica.
Collabora come compositore con Marco Miscioscia per il progetto musicale OnLand: www.onlandsound.com.

Maggiori info:
www.onlandsound.com | manuel.posadas@libero.it

Il Circolo pittura dell’associazione Sorci Verdi esporrà, invece, ceramiche realizzate con tecniche giapponesi, come la tecnica di restauro Kintsugi con l’oro, icone realizzate con tecniche dell’impero dell’Oriente, alcuni mosaici ispirati alle chiese paleocristiane di Turchia e Bisanzio, miniature dai manoscritti siriaci e quelli insulari. Inoltre, verranno esposte anche opere in calligrafia e i disegni in china che riportano soggetti ispirati dal mondo arabo.

In particolare, saranno presenti: Massimo Paveggio che esporrà opere in ceramica, legno e vetro; Iulia Tarciniu Balan che parteciperà con lavori eseguiti insieme ai suoi alievi durante i 15 anni di corsi di mosaico, affreschi portatili, icone, miniature e mobili; Elisa Baraldi che esporrà quadri ispirati dal mondo di Una mille notti di Bagdad, realizzati con la tecnica di tempere grasse su legno e collage di perle di vetro; Eliana La Rosa che parteciperà con lavori eseguiti nella tecnica di calligrafia e libri disegnati d’autore.

Il Circolo pittura dell’associazione Sorci Verdi ha sede in via Miranese 331 a Mestre dove organizza corsi di tecniche antiche di pitura (affresco, mosaico, miniature, icone su legno e su vetro) corsi di doratura, restauro conservativo o restauro creativo dei mobili, conferenze, mostre o visite guidate per i soci.

Per maggiori info: bottegabizantina.com | iulia@bottegabizantina.eu